dove mi trovo?

Il discorso di Obama dopo la rielezione (in italiano e in inglese)

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Dammi un 5!)
Loading...

4 anni fa, per inauguare il nostro blog inglese, avevamo pubblicato il discorso di Obama dopo la vittoria in italiano e in inglese. Oggi siamo veramente entusiasti di fare altrettanto! Ecco quindi un altro bel discorso del Presidente con testo originale e traduzione in italiano. Enjoy!

Barack Obama’s Victory Speech Full – Election 2012

Tonight, more than 200 years after a former colony won the right to determine its own destiny, the task of perfecting our union moves forward. Stasera, dopo più di 200 anni da quando un ex colonia si è conquistata il diritto di determinare il proprio destino, il compito di perfezionare la nostra unione va avanti.
It moves forward because of you. It moves forward because you reaffirmed the spirit that has triumphed over war and depression, the spirit that has lifted this country from the depths of despair to the great heights of hope, the belief that while each of us will pursue our own individual dreams, we are an American family and we rise or fall together as one nation and as one people. Va avanti grazie a voi. Va avanti perché avete riaffermato lo spirito che ha trionfato sulla guerra e sulla depressione, lo spirito che ha innalzato questo paese dagli abissi della disperazione fino alle altezze della speranza, quella profonda convinzione che se da una parte ognuno di noi seguirà i propri sogni individuali, siamo sempre una famiglia Americana e ci innalziamo e cadiamo insieme come una nazione e un solo popolo.
Tonight, in this election, you, the American people, reminded us that while our road has been hard, while our journey has been long, we have picked ourselves up, we have fought our way back, and we know in our hearts that for the United States of America the best is yet to come. Stasera, in queste elezioni, voi, il popolo Americano, ci avete ricordato che anche se il nostro percorso è stato duro, il nostro viaggio è stato lungo, ci siamo sempre rimessi in piedi, abbiamo combattuto e sappiamo nel profondo dei nostri cuori che per gli Stati Uniti d’America il meglio deve ancora venire.
I want to thank every American who participated in this election, whether you voted for the very first time or waited in line for a very long time. By the way, we have to fix that. Whether you pounded the pavement or picked up the phone, whether you held an Obama sign or a Romney sign, you made your voice heard and you made a difference. Voglio ringraziare tutti gli Americani che hanno partecipato a queste elezioni, sia che abbiate votato per la prima volta o che abbiate aspettato in coda per molto tempo. Ad ogni modo, dobbiamo sistemare questa cosa. Sia che abbiate lavorato sul campo per raccogliere fondi o risposto al telefono, o che abbiate tenuto in mano un cartello di Obama o uno di Romney… avete fatto sentire la vostra voce e avete fatto la differenza.
I just spoke with Gov. Romney and I congratulated him and Paul Ryan on a hard-fought campaign. We may have battled fiercely, but it’s only because we love this country deeply and we care so strongly about its future. From George to Lenore to their son Mitt, the Romney family has chosen to give back to America through public service and that is the legacy that we honor and applaud tonight. In the weeks ahead, I also look forward to sitting down with Gov. Romney to talk about where we can work together to move this country forward. Ho appena parlato col Governatore Romney e mi sono congratulato con lui e con Paul Ryan per questa dura campagna. Forse abbiamo combattuto intensamente ma è solo perché amiamo questo paese profondamente e ci teniamo intensamente e al suo futuro. Da George a Lenore, al loro figlio Mitt, i Romney hanno scelto di servire l’America attravero il servizio pubblico e questa è l’eredità che onoriamo e applaudiamo stasera. Nelle settimane a venire, non vedo l’ora di sedermi insieme al Governatore Romney per discutere sul come possiamo lavorare insieme per far progredire questo pease.
I want to thank my friend and partner of the last four years, America’s happy warrior, the best vice president anybody could ever hope for, Joe Biden. Voglio ringraziare il mio amico e socio degli ultimi 4 anni, il guerriero felice d’America, il miglior vice presidente che chiunque possa mai sperare di avere, Joe Biden.
And I wouldn’t be the man I am today without the woman who agreed to marry me 20 years ago. Let me say this publicly: Michelle, I have never loved you more. I have never been prouder to watch the rest of America fall in love with you, too, as our nation’s first lady. Sasha and Malia, before our very eyes you’re growing up to become two strong, smart beautiful young women, just like your mom. And I’m so proud of you guys. But I will say that for now one dog’s probably enough. E non sarei l’uomo che sono oggi senza la donna che accettò di sposarmi 20 anni fa. Lasciatelo dire pubblicamente: Michelle, non ti ho mai amato tanto quanto adesso. Non sono mai stato tanto orgoglioso nel vedere anche il resto dell’America innamorarsi di te, come la first lady della nostra nazione. Sasha e Malia, davanti ai nostri occhi voi crescete e diventate 2 forti, intelligenti e bellissime giovani donne, proprio come vostra madre. E sono così fiero di voi. Ma mi fermo qui per ora, un cane è gia abbastanza probabilmente. [NDR si riferice al cane che 4 anni prima aveva promesso a sua figlia]
To the best campaign team and volunteers in the history of politics. The best. The best ever. Some of you were new this time around, and some of you have been at my side since the very beginning. But all of you are family. No matter what you do or where you go from here, you will carry the memory of the history we made together and you will have the lifelong appreciation of a grateful president. Thank you for believing all the way, through every hill, through every valley. You lifted me up the whole way and I will always be grateful for everything that you’ve done and all the incredible work that you put in. Alla miglior squadra e ai migliori volontari di tutta la storia della politica. I migliori. I migliori in assoluto. Alcuni di voi erano nuovi questa volta e altri erano al mio fianco sin dall’inizio. Ma tutti voi siete parte della famiglia. Non importa quello che farete o dove andrete da adesso in poi, porterete sempre con voi il ricordo della storia che abbiamo fatto insieme e avrete sempre un presidente grato per la vita. Grazie per averci creduto in tutto il percorso, attraverso tutti i monti e tutte le valli. Mi avete supportato durante l’intero percorso e io sarò sempre riconoscente per tutto quello che fatto e per l’incredibile impegno che ci avete messo.
I know that political campaigns can sometimes seem small, even silly. And that provides plenty of fodder for the cynics that tell us that politics is nothing more than a contest of egos or the domain of special interests. But if you ever get the chance to talk to folks who turned out at our rallies and crowded along a rope line in a high school gym, or saw folks working late in a campaign office in some tiny county far away from home, you’ll discover something else. So che le campagne politiche possono sembrare a volte cosa piccola, insignificante. E questo non fa altro che nutrire le argomentazioni dei cinici che ci dicono che la politica non è altro che una gara di ego o il controllo di certi interessi. Ma se avrete mai l’opportunità di parlare a quelli che hanno partecipato ai nostri raduni, riempito le palestre delle scuole, o l’opportunità di vedere quelli che lavorano per la campagna fino a tardi in ufficio in un qualche paesino lontano da casa… scoprirete qualcosa di diverso.
You’ll hear the determination in the voice of a young field organizer who’s working his way through college and wants to make sure every child has that same opportunity. You’ll hear the pride in the voice of a volunteer who’s going door to door because her brother was finally hired when the local auto plant added another shift. You’ll hear the deep patriotism in the voice of a military spouse who’s working the phones late at night to make sure that no one who fights for this country ever has to fight for a job or a roof over their head when they come home. Sentirete la determinazione nella voce di un giovane organizzatore che lavora e studia all’università e vuole assicurarsi che ogni bambino abbia le stesse opportunità. Sentirete l’orgoglio nella voce di una volontaria che va porta a porta perché il fratello ha trovato finalmente lavoro quando l’industria automobilistica locale ha aggiunto un nuovo turno. Sentirete il profondo patriottismo nella voce di una moglie di un militare che sta al telefono fino a tardi per assicurarsi che nessuno che abbia combattuto per questa nazione debba mai combattere per trovare un lavoro o un tetto sopra la testa quando torna a casa.
That’s why we do this. That’s what politics can be. That’s why elections matter. It’s not small, it’s big. It’s important. Democracy in a nation of 300 million can be noisy and messy and complicated. We have our own opinions. Each of us has deeply held beliefs. And when we go through tough times, when we make big decisions as a country, it necessarily stirs passions, stirs up controversy. Queste sono le ragioni per le quali facciamo tutto questo. Questo è ciò che la politica potrebbe essere. Questo è il perché le elezioni sono importanti. Non è cosa da poco, è una cosa grande. E’ importante. La democrazia in un paese di 300 milioni di persone può essere rumorosa, confusa e complessa. Abbiamo le nostre differenti opinioni. Ognuno di noi ha le proprie convizioni profonde. E quando ci ritroviamo in tempi duri, quando dobbiamo prendere le decisioni importanti come paese, questo agita necessariamente le passioni, suscita le polemiche.
That won’t change after tonight, and it shouldn’t. These arguments we have are a mark of our liberty. We can never forget that as we speak people in distant nations are risking their lives right now just for a chance to argue about the issues that matter, the chance to cast their ballots like we did today. Questo non cambierà dopo questa notte, e non dovrebbe neanche farlo. Queste discussioni che abbiamo sono il segno della nostra libertà. Non dobbiamo mai dimenticare che mentre parliamo ci sono persone di paesi lontani che rischiano le proprie vite proprio in questo momento per avere l’opportunità di discutere riguardo le questioni importanti, l’opportunità di andare a libere elezioni proprio come noi abbiamo fatto oggi.
But despite all our differences, most of us share certain hopes for America’s future. We want our kids to grow up in a country where they have access to the best schools and the best teachers. A country that lives up to its legacy as the global leader in technology and discovery and innovation, with all the good jobs and new businesses that follow. Ma al di là delle nostre divergenze di opinione, la maggior parte di noi condivide certe speranze per il futuro dell’America. Vogliamo che i nostri figli crescano in un paese dove ci sia accesso alle migliori scuole e ai migliori insegnanti. Un paese all’altezza dell’eredità di leader mondiale nei settori della tecnologia, delle scoperte e dell’innovazione, con tutti i buoni posti di lavoro e le nuove opportunità di business che ne consegue.
We want our children to live in an America that isn’t burdened by debt, that isn’t weakened by inequality, that isn’t threatened by the destructive power of a warming planet. We want to pass on a country that’s safe and respected and admired around the world, a nation that is defended by the strongest military on earth and the best troops this — this world has ever known. But also a country that moves with confidence beyond this time of war, to shape a peace that is built on the promise of freedom and dignity for every human being. Vogliamo che i nostri figli vivano in un America che non sia oppressa dal debito, che non sia indebolita dall’ineguaglianza, che non sia minacciata dal potere distruttiva del surriscaldamento globale. Vogliamo passare oltre e vivere in un paese che sia sicuro e rispettato e ammirato in tutto il mondo, una nazione che sia difesa dal più forte esercito del pianeta e dalle migliori truppe questo mondo abbia mai conosciuto. Ma anche un paese che sa andare oltre con sicurezza questi tempi di guerra per formare una pace che sia costruita sulla promessa di libertà e dignità per tutti gli esseri umani.
We believe in a generous America, in a compassionate America, in a tolerant America, open to the dreams of an immigrant’s daughter who studies in our schools and pledges to our flag. To the young boy on the south side of Chicago who sees a life beyond the nearest street corner. To the furniture worker’s child in North Carolina who wants to become a doctor or a scientist, an engineer or an entrepreneur, a diplomat or even a president — that’s the future we hope for. That’s the vision we share. That’s where we need to go — forward. That’s where we need to go. Crediamo in un’America generosa, in un’America compassionevole, in un’America tollerante, aperta ai sogni di una figlia di un immigrante che studia nelle nostre scuole e giura sulla nostra bandiera. Aperta al giovane ragazzo dei quartieri Sud di Chicago che vede una vita che vada oltre gli angoli delle proprie strade. Al figlio dell’operaio del mobilificio in North Carolina che vuole diventare un dottore o uno scienziato o un ingegnere o un imprenditore, un diplomatico o perfino un presidente – questo è il futuro in cui speriamo. Questa è la visione che condividiamo. Questa è la direzione verso la quale abbiamo bisogno di andare: avanti! Questa è la direzione verso la quale abbiamo bisogno di andare.
Now, we will disagree, sometimes fiercely, about how to get there. As it has for more than two centuries, progress will come in fits and starts. It’s not always a straight line. It’s not always a smooth path. By itself, the recognition that we have common hopes and dreams won’t end all the gridlock or solve all our problems or substitute for the painstaking work of building consensus and making the difficult compromises needed to move this country forward. But that common bond is where we must begin. Ora, non ci troveremo d’accordo, a volte in maniera molto intensa, sul come arrivare a questa meta. Com’è stato per oltre 2 secoli, il progresso procede a singhiozzi. Non è sempre un percorso lineare. Non è sempre un percorso spianato. Da sé, il riconoscimento che abbiamo speranze e sogni condivisi non farà finire tutte le impasse, non risolverà tutti i nostri problemi, non sostituirà il lavoro minuzioso dell’accrescere il consenso e del fare difficili compromessi necessari per far procedere questo paese. Ma quel comune legame è quello da cui dobbiamo cominciare.
Our economy is recovering. A decade of war is ending. A long campaign is now over. And whether I earned your vote or not, I have listened to you, I have learned from you, and you’ve made me a better president. And with your stories and your struggles, I return to the White House more determined and more inspired than ever about the work there is to do and the future that lies ahead. La nostra economia si sta rimettendo in sesto. Un decennio di guerra sta finendo. Una lunga campagna è ormai finita. E che mi sia guadagnato il tuo voto o meno, ti ho ascoltato, ho imparato da te e tu hai fatto di me un presidente migliore. E con le tue storie e le tue battaglie, io ritorno alla casa bianca ancora più determinato e ancora più ispirato per il lavoro che c’è da fare e per il futuro che ci attende.
Tonight you voted for action, not politics as usual. You elected us to focus on your jobs, not ours. And in the coming weeks and months, I am looking forward to reaching out and working with leaders of both parties to meet the challenges we can only solve together. Reducing our deficit. Reforming our tax code. Fixing our immigration system. Freeing ourselves from foreign oil. We’ve got more work to do. Stasera avete votato per agire, non per la politica come al solito. Ci avete eletti per occuparci dei vostri posti di lavoro, non dei nostri. E nelle settimane e nei mesi a venire, non vedo l’ora di mettermi in contatto e lavorare con i leader di entrambi i partiti per affrontare le sfide che possiamo risolvere solo assieme. Ridurre il deficit. Riformare la fiscalità. Sistemare il nostro sistema di immigrazione. Liberarci dal petrolio estero. Abbiamo molto lavoro da fare.
But that doesn’t mean your work is done. The role of citizen in our democracy does not end with your vote. America’s never been about what can be done for us. It’s about what can be done by us together through the hard and frustrating, but necessary work of self-government. That’s the principle we were founded on. Ma questo non significa che il tuo lavoro sia finito. Il ruolo del cittadino nella nostra democrazia non si esaurisce nel voto. L’America non è mai stata ciò che l’America può fare per noi. Ma è ciò che può essere fatto da tutti noi assieme attraverso il duro, frustrante ma necessario lavoro di auto-governo. Questo è il principio su cui ci siamo fondati.
This country has more wealth than any nation, but that’s not what makes us rich. We have the most powerful military in history, but that’s not what makes us strong. Our university, our culture are all the envy of the world, but that’s not what keeps the world coming to our shores. Questa nazione ha più ricchezza di ogni altra nazione, ma non è questo che ci rende ricchi. Abbiamo il più forte esercito della storia, ma non è questo ci rende forti. La nostra università, la nostra cultura sono l’invidia di tutto il mondo, ma non è questo che continua a far venire il mondo sulle nostre coste. [NDR: parla dell’immigrazione]
What makes America exceptional are the bonds that hold together the most diverse nation on earth. The belief that our destiny is shared; that this country only works when we accept certain obligations to one another and to future generations. The freedom which so many Americans have fought for and died for come with responsibilities as well as rights. And among those are love and charity and duty and patriotism. That’s what makes America great. Quello che rende l’America eccezionale è il legame che ci unisce tutti quanti, la nazione più variegata al mondo. La credenza che il nostro destino sia condiviso, che questo paese funzioni solo quando accettiamo certi obblighi tra noi e tra noi e le future generazioni. La libertà per la quale molti americani hanno combattuto e sono morti si accompagna con le responsabilità e con i diritti. E tra questi ci sono l’amore, la carità, il dovere e il patriottismo. Questo è ciò che fa l’America grande.
I am hopeful tonight because I’ve seen the spirit at work in America. I’ve seen it in the family business whose owners would rather cut their own pay than lay off their neighbours, and in the workers who would rather cut back their hours than see a friend lose a job. I’ve seen it in the soldiers who reenlist after losing a limb and in those SEALs who charged up the stairs into darkness and danger because they knew there was a buddy behind them watching their back. Sono pieno di speranza questa sera perché ho visto lo spirito dell’America al lavoro. L’ho visto nelle imprese di famiglia i cui proprietari si diminuirebbero volentieri la propria paga piuttosto che licenziare i propri dipendenti e nei lavoratori che ridurrebbero le proprie ore di lavoro piuttosto che vedere un amico perdere il lavoro. L’ho visto nei soldati che si rimettono in lista dopo aver perso un arto e in quei marinai che accorrono nell’oscurità e nel pericolo perché sanno che hanno un compagno dietro di loro che gli guarda le spalle.
I’ve seen it on the shores of New Jersey and New York, where leaders from every party and level of government have swept aside their differences to help a community rebuild from the wreckage of a terrible storm. And I saw just the other day, in Mentor, Ohio, where a father told the story of his 8-year-old daughter, whose long battle with leukemia nearly cost their family everything had it not been for health care reform passing just a few months before the insurance company was about to stop paying for her care. L’ho visto nelle coste del New Jersey e di New York, dove i leader di ogni partito e livello di governo hanno messo da parte le loro divergenze di opinione per aiutare una comunità a ricostruire dalle macerie di una terribile tempesta. E l’ho visto l’altro giorno a Mentor in Ohio, dove un padre ha raccontato la storia di sua figlia di 8 anni, la cui lunga battaglia con la leucemia ha portato via alla famiglia tutto quello che aveva a causa della riforma della sanità passata solo pochi mesi prima che avrebbe permesso alla compagnia assicurativa di interrompere i pagamenti per le sue cure.
I had an opportunity to not just talk to the father, but meet this incredible daughter of his. And when he spoke to the crowd listening to that father’s story, every parent in that room had tears in their eyes, because we knew that little girl could be our own. And I know that every American wants her future to be just as bright. That’s who we are. That’s the country I’m so proud to lead as your president. Ho avuto l’opportunità non solo di parlare con il padre ma anche di incontrare la sua incredibile figlia. E quando il padre ha parlato alla folla, ogni genitore nella sala aveva le lacrime agli occhi, perché sappiamo tutti che quella bambina potrebbe essere stata la nostra. E so che ogni Americano vuole che il suo futuro sia altrettanto liminoso. Questo è ciò che siamo. Questa è la nazione che sono fiero di guidare come presidente.
And tonight, despite all the hardship we’ve been through, despite all the frustrations of Washington, I’ve never been more hopeful about our future. I have never been more hopeful about America. And I ask you to sustain that hope. I’m not talking about blind optimism, the kind of hope that just ignores the enormity of the tasks ahead or the roadblocks that stand in our path. I’m not talking about the wishful idealism that allows us to just sit on the sidelines or shirk from a fight. E questa sera, nonostante le avversità che abbiano dovuto passare, nonostante le frustrazioni di Washington, non sono mai stato così pieno di speranza riguardo il futuro. Non sono mai stato così pieno di speranza riguardo l’America. E vi chiedo di sostenere questa speranza. Non sto parlando di cieco ottimismo, quel tipo di speranza che semplicemente ignora gli enormi compiti che abbiamo davanti o gli ostacoli che abbiamo sulla nostra strada. Non sto parlando di quell’illusorio idealismo che ci permette di stare in panchina o sottrarsi da una lotta.
I have always believed that hope is that stubborn thing inside us that insists, despite all the evidence to the contrary, that something better awaits us so long as we have the courage to keep reaching, to keep working, to keep fighting. Ho sempre avuto la convizione che la speranza sia quella cosa testarda dentro di noi che insiste, nonostante l’evidenza del contrario, che qualcosa di meglio ci aspetta fintantoché abbiamo il coraggio di continuare a tentare di raggiungerla, di continuare a lavorare, di continuare a lottare.
America, I believe we can build on the progress we’ve made and continue to fight for new jobs and new opportunity and new security for the middle class. I believe we can keep the promise of our founders, the idea that if you’re willing to work hard, it doesn’t matter who you are or where you come from or what you look like or where you love. It doesn’t matter whether you’re black or white or Hispanic or Asian or Native American or young or old or rich or poor, able, disabled, gay or straight, you can make it here in America if you’re willing to try. America, io credo che possiamo costruire sul progresso che abbiamo fatto e continuare a combattere per nuovi posti di lavoro e nuove opportunità e nuove sicurezza per la classe media. Credo che possiamo continuare con la promessa dei nostri fondatori, l’idea che se sei disposto a lavorare sodo, non importa chi sei o da dove vieni, cosa sembri o quali posti ami. Non importa se sei nero o bianco o ispanico o asiatico o nativo-americano o giovane o vecchio o ricco o povero, abile o disabile, omosessuale o eterosessuale… ce la puoi fare qui in America se sei disposto a tentare.
I believe we can seize this future together because we are not as divided as our politics suggests. We’re not as cynical as the pundits believe. We are greater than the sum of our individual ambitions, and we remain more than a collection of red states and blue states. We are and forever will be the United States of America. Credo che possiamo afferrare questo futuro assieme perché non siamo così divisi come la politica vorrebbe farci credere. Non siamo così cinici come i critici pensano che siamo. Siamo molto più che la somma delle ambizioni individuali e siamo molto più che una collezione di stati rossi e blu [NDR: si riferisce alle rappresentazioni grafiche dei sondaggi]. Siamo e sempre saremo gli Stai Uniti d’America.
And together with your help and God’s grace we will continue our journey forward and remind the world just why it is that we live in the greatest nation on Earth. E assieme con il vostro aiuto e con la grazie di Dio continueremo il nostro viaggio in avanti e ricorderemo al mondo per quale motivo viviamo nella nazione più grande del mondo.
Thank you, America. God bless you. God bless these United States. Grazie America. Dio vi benedica. Dio benedica gli Stati Uniti.
Corsi di Inglese ad Amsterdam
Pubblicata con tanto ❤️ il da Jonathan.

Dizionario

Fai doppio click su una parola nella pagina...

Powered by dictionarist.com