dove mi trovo?

Articolo determinativo “The”

[tempo di lettura stimato: 8 minuti]
VOTA! 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

L’articolo determinativo (definite articlethe è la parola più frequentemente usata in inglese (vedi l’articolo “Quante parole esistono in inglese“).

Come introdotto nella lezione precedente sugli articoli in inglese, l’articolo determinativo inglese non cambia mai per genere e numero e traduce infatti i nostri il, la, lo, i, gli, le (ovvero i nostri articoli determinativi sia singolari che plurali, sia maschili che femminili).

Quando si utilizza il the in inglese

L’articolo determinativo serve a specificare l’identità di un oggetto o di una persona.

Ci sono alcune differenze tra l’inglese e l’italiano nell’utilizzo dell’articolo determinativo.

Vediamo quindi quando si utilizza l’articolo “the” in inglese…

Quando è chiaro a cosa ci stiamo riferendo

Utilizziamo l’articolo determinativo quando crediamo che chi ascolta o legge sappia esattamente a cosa ci stiamo riferendo.

Ad esempio perché ce n’è soltanto uno:

The Pope is visiting a minefield in Myanmar.
Il Papa visiterà un campo minato in Myanmar.

The moon is very bright tonight.
La luna è molto luminoso stanotte.

The Shah of Iran was deposed in 1979.
Lo Scià dell’Iran è stato deposto nel 1979.

Ecco perché usiamo l’articolo determinativo con un aggettivo al superlativo:

He is the tallest boy in the class.
È il ragazzo più alto in classe.

It is the oldest building in the town.
È l’edificio più vecchio in città.

Perché ne esiste solamente uno in quella zona o nelle vicinanze:

We live in a small village next to the church.
Viviamo in un piccolo paese vicino alla chiesa.

Di chiese ce ne sono tante ma nel contesto del discorso ci riferiamo all’unica chiesa che si trova nel paesino.

Dad, can I borrow the car?
Papà, posso prendere in prestito l’auto?

Anche di macchine ce ne sono tante ma nel contesto del discorso ci riferiamo alla macchina che appartiene a papà.

When we stayed at my grandmother’s house we went to the beach every day. 
Quando stavamo a casa di mia nonna andavamo in spiaggia tutti giorni.

La spiaggia a cui ci riferiamo è una sola: la spiaggia che sta vicino a casa della nonna.

Look at the boy in the blue shirt over there.
Guarda quel ragazzo con la maglietta blu laggiù.

Qui sopra ci riferiamo ad un ragazzo che magari stiamo indicando.


Perché lo abbiamo già menzionato:

A woman who fell 10 metres from High Peak was lifted to safety by a helicopter. The woman fell while climbing.
The rescue is the latest in a series of incidents on High Peak. In January last year two men walking on the peak were killed in a fall.

Una donna caduta da 10 m sul High Peak è stata tratta in salvo da un elicottero. La donna è caduta mentre si arrampicava. Il salvataggio è l’ultimo di una serie di incidenti su High Peak. A gennaio dell’anno scorso due uomini che camminavano sulla vetta sono rimasti uccisi in una caduta.

Usiamo the per riferirci a tutte le entità

Usiamo inoltre l’articolo determinativo per dire qualcosa riguardo a tutte le cose a cui si riferisce un sostantivo:

The wolf is not really a dangerous animal.
(= Wolves are not really dangerous animals)

Il lupo non è un animale molto pericoloso.
(= i I lupi on sono animali molto pericolosi)

The kangaroo is found only in Australia.
(= Kangaroos are found only in Australia)

Il canguro si trova solo in Australia.
(= I canguri si trovano solo in Australia)

The heart pumps blood around the body.
(=Hearts pump blood around bodies)

Il cuore pompa il sangue in tutto il corpo.
(=I cuori pompano sangue in tutti i corpi)

Usiamo in questo modo l’articolo determinativo per parlare di strumenti musicali:

Joe plays the piano really well.
(= Joe can play any piano)

Joe suona il piano molto bene.
(= Joe può suonare qualsiasi piano)

She is learning the guitar.
(= She is learning to play any guitar)

Sta imparando a suonare la chitarra.
(= Sta imparando a suonare qualsiasi chitarra)

Per riferirci ad un sistema o servizio:

How long does it take on the train.
Quanto ci vuole in treno?

Nota che noi in italiano non useremmo l’articolo determinativo in questo caso.

I heard it on the radio.
L’ho sentito alla radio.

You should tell the police.
Dovresti dirlo alla polizia.

Per parlare di specifici gruppi di persone

Con aggettivi come rich, poor, elderly, unemployed per parlare di gruppi di persone:

Studia e Lavora in UK

Life can be very hard for the poor.
La vita può essere molto difficile per i poveri.

I think the rich should pay more taxes.
Penso che i ricchi dovrebbero pagare più tasse.

She works for a group that helps the disabled.
Lavora per un gruppo che aiuta i disabili.

L’articolo determinativo the con i nomi propri

Non usiamo normalmente l’articolo determinativo con i nomi propri (compresi nomi di nazioni):

William Shakespeare wrote Hamlet.
William Shakespeare ha scritto l’Amleto

Nota come noi in italiano invece in questo caso metteremmo l’articolo – l’Amleto – ma Hamlet è un nome proprio.

Paris is the capital of France.
Parigi è la capitale della Francia.

Nota come anche nel caso del nome delle nazioni noi in italiano metteremmo l’articolo (“la Francia”).

Iran is in Asia.
l’Iran è in Asia.

Ma usiamo l’articolo determinativo con:

Nazioni il cui nome include parole come kingdom, states o republic:

The United Kingdom; the kingdom of Nepal; the United States; the People’s Republic of China.
Il Regno Unito; il regno del Nepal; gli Stati Uniti; la Repubblica popolare Cinese.

Nazioni che hanno forme plurali come nome:

the Netherlands; the Philippines
l’Olanda; le filippine

Caratteristiche geografiche, come catene montuose, arcipelaghi, fiumi, mari, oceani e canali:

the Himalayas; the Canaries; the Atlantic; the Atlantic Ocean; the Amazon; the Panama Canal.
l’Himalaya; le Canarie; L’Atlantico; l’Oceano Atlantico, L’amazzonia; il Canale di Panama

Testate giornalistiche:

The Times; The Washington Post
Il Times; Il Washington Post

Edifici o opere d’arte molto noti:

the Empire State Building; the Taj Mahal; the Mona Lisa; the Sunflowers
l’Empire State Building; il Taj Mahal; la Mona Lisa; la Sunflowers

Organizzazioni:

the United Nations; the Seamen’s Union
Le Nazioni Unite; L’Unione dei Marinai

Hotel, pub e ristoranti*:

the Ritz; the Ritz Hotel; the King’s Head; the Déjà Vu
il Ritz; l’Hotel Ritz; il King’s Head; il Déjà Vu

*Nota: non utilizziamo l’articolo determinativo se il nome dell’hotel o del ristorante è il nome del proprietario, ad esempio Brown’s; Brown’s Hotel; Morel’s; Morel’s Restaurant, ecc.

Famiglie:

the Obamas; the Jacksons
gli Obama; i Jackson

Quando si usa e quando non si usa “the

Innanzitutto non farti prendere dal panico con tutte queste regole ed eccezioni: noi “esseri umani” abbiamo una predisposizione naturale per imparare le lingue (nonostante i brutti voti presi a scuola suggerirebbero il contrario 😉 ).

Con l’uso assimiliamo tutte le “regole” senza neanche accorgercene. L’importante è appunto l’uso e la pratica (leggi questo bell’articolo “come studiare inglese da autodidatta“).

Leggi queste liste quindi con interesse ma con leggerezza, senza farti prendere dall’ansia di dover imparare tutto a memoria (a meno che tu non debba fare un esame o un compito in classe 😉 )…

Casi in cui si mette l’articolo determinativo “the

Ecco una lista riassuntiva di esempi in cui si mette l’articolo determinativo “the“:

NOTA: a noi italiani suona un po’ strano, ma in inglese si mette l’articolo prima di “Internet”.

What do you think about the internet?
Cosa ne pensi di internet?

Things I’ve found on the internet.
Cose che ho trovato su internet.

I’ve searched the internet and found nothing.
Ho cercato su internet e non ho trovato niente.

Casi in cui si NON si mette l’articolo determinativo “the

Ecco invece alcuni esempi in cui non si mette l’articolo determinativo “the“:

Corsi di Inglese ad Amsterdam

La pronuncia di “the”

Abbiamo detto che “the” non cambia in genere e in numero.
L’unica cosa che cambia è la pronuncia:

Sentito la differenza?

  1. La prima “the“, davanti alla consonante, è un suono più corto; gli inglesi lo descrivono come se fosse una “thuh” (a noi potrebbe suonare come una “da” senza la “a”, come una “d”, ma in realtà questo suono non esiste proprio in italiano).
  2. La seconda “the“, prima della vocale, è un suono più lungo; gli inglesi lo descrivono come se fosse una “thee” (a noi potrebbe suonare come una “di”, ma di nuovo: questo suono non esiste in italiano).

Ascolta questo video tratto dal nostro corso di pronuncia inglese per comprendere meglio la pronuncia di “th“.

Prova a ripassare tutti gli esempi di questa lezione (cliccando sull’icona dell’altoparlante alla fine di ogni frase inglese) ponendo attenzione alla diversa pronuncia di “the“.

Occhio alle “H” comunque: in inglese non sono “mute” ma sono da considerarsi delle vere e proprie consonanti:

Concludiamo con un bel aforisma all’interno del quale si potrà provare ad affinare l’udito e sentire la differenza di pronuncia tra il the che precede una vocale e il the che precede una consontante:

The one thing that men and women have in common - they both like the company of men. L'unica cosa che uomini e donne hanno in comune - a entrambi piace la compagnia degli uomini. Michael Douglas
  • Condividi! Il mondo deve sapere...

The one thing that men and women have in common – they both like the company of men.
L’unica cosa che uomini e donne hanno in comune – a entrambi piace la compagnia degli uomini.
Michael Douglas

Ti è piaciuta questa Lezione?
  • SI
    • Grazie! ❤

      Voglio ringraziarti per il tuo apprezzamento!
      Ho un REGALO per te: le prime 3 lezioni del CORSO che sto realizzando. 😊
      Lasciami la tua email che ti invio subito la prima!

  • NO
    • Come possiamo migliorare?

      Scrivicelo qui sotto nei commenti...

Aggiornata con ❤️ il - pubblicata la prima volta il - da Jonathan.

VOTA! 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (449 voti, media: 4,11 su 5)
Loading...